Surfcasting

GIOVANNI DELLI SANTE

Pesca a Surf Casting tra Palinuro e Marina di Camerota

Categories: Tag:, , , ,

Foto di Giovanni Delli Sante

Pesca a Surf Casting tra Palinuro e Marina di Camerota

Gli spruzzi delle onde si innalzano verso di noi mentre soffia il vento

Surf Casting:
Il Surf casting (letteralmente “lancio sull’onda”) è un tipo di pesca sportiva che si effettua dalla spiaggia permettendo di catturare orate, spigole, saraghi, mormore e serra con robuste canne, capaci di lanciare esca e piombo a distanze considerevoli dalla riva.
Nasce nell’Oceano Atlantico, ma si è adattato con successo sulle nostre coste. La tecnica del surf casting sfrutta l’andamento delle maree, le quali possono produrre turbolenze sottomarine che muovendo il fondale sabbioso creano zone particolarmente ricche di cibo (molluschi e crostacei), attirando così, grandi e piccoli predatori. Nelle nostre coste le maree non sono sufficienti a produrre forti turbolenze, pertanto ci si avvale delle mareggiate. Osservando il mare aperto in presenza di onde di notevole intensità, si noterà come esse inizino a “gonfiarsi” tutte nello stesso punto, quello è il punto in cui inizia il deposito organico, meta ambita per i grossi predatori.Per questo motivo l’esca deve essere lanciata in prossimità dell’ultima ondata verso il largo attorno ai 100 metri dalla riva. Il periodo migliore per il surf casting va da ottobre ad aprile, durante il quale vengono fuori gli organismi vegetali a causa delle mareggiate.

Canne:
In genere vengono utilizzate canne di diversa lunghezza e potenza, in base al luogo in cui ci si trova, si parte dai 3,80 metri circa fino ai 5,00 metri. Le canne sono quasi sempre telescopiche e ad innesto in fibra di vetro e in carbonio con un’azione che varia dagli 80-150 grammi.

I Mulinelli:

I mulinelli idonei per il surf casting sono di due tipi: a bobina fissa e a bobina rotante. Le sue caratteristiche devono essere idonee alla velocità e alla potenza nel lancio e nel recupero. il recupero deve avere un rapporto di 4,5:1 / 5,2:1 garantendo 80/90 cm per giro di manovella, la frizione deve essere affidabile e facile da regolare. La capienza della bobina deve essere di almeno 300 / 400 mt (Long Cast).

Il filo:

Nel surf casting la scelta del filo è essenziale, in genere si usano monofili di diametro 0.16/0.40, resistenti all’abrasione e siliconici.Il diametro più sottile 0.16/0.22 si usa durante la stagione estiva; il diametro medio 0.23/0.30 si usa d’inverno e in fondali misti; il diametro più pesante 0.31/0.40 si usa con il vivo. il colore varia dal giallo al bianco per la notte, rosso e nero per il giorno.

Scritto da Marco Franco