Pesca alla Mormora dalle spiagge di Palinuro

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
pesca-alla-mormora-dalle-spiagge-di-palinuro

Foto di Roberto Pillon

Pesca alla Mormora dalle spiagge di Palinuro

All’alba del giorno seguente piacevolmente rinfrescati dalla brezza marina

Pesca alla Mormora dalle spiagge di Palinuro. La mormora è presente in tutti i mari Italiani, ma si trova più frequentemente in quelli meno profondi come l’Adriatico, vive in prossimità della costa su fondali che variano dai 15/20 metri di acqua. Ha la testa grossa, il muso a punta e la bocca protrattile proprio come un vero grufolatore da fondali sabbiosi. Il colore della sua livrea ha una tonalità bianco argentea con strisce trasversali in tutto il corpo, tranne la testa, di colore marrone scuro.

E’ un pesce gregario che si sposta in branchi spesso numerosi, cerca il cibo frugando con la bocca nei fondali sabbiosi. Si può trovare anche in zone rocciose purché siano situate nei pressi di zone sabbiose o in fondali misti a sabbia. Essendo un pesce onnivoro, predilige il cibo costituito da vermi come, La tremolina, i molluschi, i crostacei e i bigattini. Rispetto agli altri grufolatori di acqua salata, la mormora è un pesce anomalo perché si riesce spesso a catturare quando il mare è calmo e l’acqua è chiara e trasparente, inoltre a differenza degli altri pesci che sono disturbati dalla luce della luna (Sembra che danneggi lo stato sottile di muco che protegge la loro pelle), si cattura prevalentemente nelle nottate di luna piena. Per La pesca alla mormora si possono utilizzare varie tecniche purché l’esca venga mantenuta sul fondale. Si può usare la pesca a fondo con galleggiante, a surf casting e dalla barca in deriva (senza ancora) usando piombi speciali dotati di punte, che attraggono La mormora grazie alla nuvoletta di sabbia che solleva il piombo e l’esca dal fondale muovendosi. Con il galleggiante si dovrà usare un monofilo da 0,10/0,12 mm con una piombatura della lenza costituita da pallini 8/10, distribuita lungo gran parte della lenza stessa, ma più raccolta vicino all’amo (per far muovere l’esca liberamente) e come amo è consigliabile un 16/18. A fondo si possono usare finali più grandi, dello 0,14/0,16 lunghi 70/100 cm e piombi da 30/50 gr. Per raggiungere distanze dalla riva più elevate, occorre usare la tecnica del surf casting usando piombature da 120/150gr. La pesca alla mormora si effettua principalmente pescando dalla spiaggia con la tecnica del surfcasting. La mormora sembra essere l’unico pesce che grazie all’ottima vista e alla luce della luna piena, riesce ad individuare le prede nella sabbia e questo particolare fa aumentare addirittura la sua produttività. E’ un pesce molto curioso attratto da tutto ciò che si muove, in particolare dai movimenti della sabbia sul fondale.

Scritto da Marco Franco

Lascia un commento

Chi siamo

Lo Squalo dal 1977
Blue Dolphin dal 2009

La sua nascita come “Lo Squalo” risale al lontano 1977, fu’ una delle prime attivita’ di Subacquea nata a Palinuro. Nel corso degli anni e’ diventato un punto di riferimento per moltissimi subacquei esperti e non, aumentando constantemente il proprio trend di crescita e fornitura nel settore, collaborando e fornendo le migliori marche a molti diving della zona. Le radici di questa attivita’ e dei prodotti trattati hanno determinato il suo successo.

 

Ultimi Articoli

Ultimi prodotti in offerta

Seguici!

Iscriviti alla Newsletter

Per esser sempre il primo a sapere le novita e a ricevere le nostre offerte prima che i prodotti vadano in esaurimento, iscriviti ti manderemo una mail al mese, non di più!